UNDER THE WILLOW TREE

Under the branches of a willow tree, quietness.

The willow is a tree that creates shelter with its soft hanging branches.

Nostalgic and healing, soothing in its leaning to the ground.

A great symbol of the cycle of life, the feminine cycle and the power of the moon.


Its branches become harmonic sound elements, hydrophones that produce soundvibrations through small metal bells, which in the wind or as people pass by giveback a melody of notes with an ancestral appeal.Like arriving on the bank of a placid river, in a great enchanted nature in whichtoconnect to one's own primitive frequencies. A soothing landscape to be playedtogether to lull oneself into breathing and meditation.At Palazzo Litta, an immersive installation with willow branches twhich give life tothe space with their branches made up with the precious textile work of AnticaFabbrica Passamanerie Massia Vittorio 1843 Torino, with the contribution of PaoloBorghi, a music therapist and musician who has intoned all the sound balance ofthe bar chimes of our branches.Metal containswithin itself the sound of the universe and the energy of vibrationto bring us back together on paths of mutual care and relational calm

Sotto le fronde di un salice, la quiete.

Il salice è un albero checrea rifugio con i suoi morbidi rami pendenti.

Nostalgico e curativo, benefico nel suo accasciarsi al terreno.

Grande simbolo del ciclo della vita, del ciclo femmineo e del potere lunare.


I suoi rami diventano elementi sonori armonici, idrofoni che producono vibrazioni sonoretramite piccole campane metalliche, che nel vento o al passaggio delle persone restituisconouna melodia di note dal richiamo ancestrale.Come arrivare sulla sponda di un fiume placido, in una grande natura incantata in cuiconnettersi alle proprie frequenze primitive. Un paesaggio benefico da suonare insieme percullarsi per stare nel respiro e nella meditazione.A Palazzo Litta un'installazione immersiva con rami di salici che sinuosi danno vita allo spaziocon le fronde compostecon il prezioso lavoro tessile di Antica Fabbrica Passamanerie MassiaVittorio 1843 Torino e con il contributo di Paolo Borghi, musicoterapista e musicista che haintonato tutto l’equilibrio sonoro dei bar chimes dei nostri rami. Il metallo contiene in séilsuono dell’universo e l’energia della vibrazione per ricondurci insieme su percorsi di curareciproca e calma relazionale.

Ph credits: Eugenio Novajra